COME FUNZIONA:
La batteria fornisce l’energia necessaria al vaporizzatore per far evaporare il liquido contenuto nel serbatoio che avremmo precedentemente caricato.

COME SI UTILIZZA:
Dopo aver caricato il vaporizzatore di liquido che avremmo scelto (con o senza nicotina) lo avviteremo alla batteria (carica), e inseriremo la cover in metallo sopra l’atomizzatore e la sigaretta è pronta allo svapo.

QUANTO DURA:
Ciò che spiazza di più il fumatore che prova per la prima volta la sigaretta elettronica è la sua durata. Se per esempio utilizziamo un’e-sig di ultima generazione, avremmo un’autonomia continua simile a quella di 20 sigarette analogiche, per cui sta al fumatore regolarsi e decidere quando ha fumato abbastanza.

I primi tempi vi troverete a fumare molto ma dopo poco tempo vi regolerete e, anzi, spesso farete solo qualche tiro senza sentirvi obbligati a “finire la sigaretta” come capitava in precedenza.

A livello di componentistica, le batterie durano centinaia di ricariche. Ogni atomizzatore può essere caricato 20/25 volte. Il vaporizzatore è il componente che ha la vita più breve; dipende dal corretto utilizzo dello stesso.

Se viene attivato troppe volte senza sufficiente liquido di alimentazione , durerà qualche giorno, se invece lo utilizzerete al meglio, durerà più a lungo.

COME FUNZIONA:
La batteria fornisce l’energia necessaria al vaporizzatore per far evaporare il liquido contenuto nel serbatoio che avremmo precedentemente caricato.

COME SI UTILIZZA:
Dopo aver caricato il vaporizzatore di liquido che avremmo scelto (con o senza nicotina) lo avviteremo alla batteria (carica), e inseriremo la cover in metallo sopra l’atomizzatore e la sigaretta è pronta allo svapo.

QUANTO DURA:
Ciò che spiazza di più il fumatore che prova per la prima volta la sigaretta elettronica è la sua durata. Se per esempio utilizziamo un’e-sig di ultima generazione, avremmo un’autonomia continua simile a quella di 20 sigarette analogiche, per cui sta al fumatore regolarsi e decidere quando ha fumato abbastanza.

I primi tempi vi troverete a fumare molto ma dopo poco tempo vi regolerete e, anzi, spesso farete solo qualche tiro senza sentirvi obbligati a “finire la sigaretta” come capitava in precedenza.

A livello di componentistica, le batterie durano centinaia di ricariche. Ogni atomizzatore può essere caricato 20/25 volte. Il vaporizzatore è il componente che ha la vita più breve; dipende dal corretto utilizzo dello stesso.

Se viene attivato troppe volte senza sufficiente liquido di alimentazione , durerà qualche giorno, se invece lo utilizzerete al meglio, durerà più a lungo.